Nitruro di Boro Esagonale

L’automobile in inverno

Home  >>  Senza categoria  >>  L’automobile in inverno

L’automobile in inverno

On ottobre 6, 2015, Posted by , In Senza categoria, With Commenti disabilitati su L’automobile in inverno

Lo sai che il momento in cui il motore di un’auto ha la maggior usura è l’avviamento a freddo?

DSC_0507_2

In questa fase il motore ha degli attriti elevatissimi, i materiali sono freddi e poco lubrificati dalla sosta e se per giunta abbiamo trascurato la manutenzione ordinaria e la qualità dei lubrificanti il momento dell’avviamento è veramente stressante per gli organi interni al motore.

In particolar modo le pareti dei cilindri, le fasce dei pistoni, il perimetro dei pistoni che strisciano l’uno contro l’altro hanno in questa fase il coefficiente di attrito peggiore possibile. Per rendere l’idea è come se passassimo un coltello su una pietra o meglio su una superficie metallica… cosa succede ? Usura su entrambi gli oggetti! Ma nel caso a caldo li bagnassimo nell’olio il problema sarebbe quasi inesistente.

Esattamente la stessa cosa succede nel motore e comprende anche gli alberi a camme, le sedi valvole, i cuscinetti, le bronzine, gli alberi motore, e molti altri componenti.

Questo fenomeno è assolutamente amplificato in inverno, infatti con le basse temperature i metalli induriscono, aumentano gli attriti e in particola modo risultano più fragili per la mancata dilatazione. Sforzare pertanto il motore in questa fase è il metodo migliore per usurare precocemente il motore! In particolare per chi abita in montagna e affronta salite appena avviato il motore oppure obbligatoriamente mette sotto sforzo il motore per via del carico, del peso della vettura oppure abita in città ed esegue brevi tragitti che non consento al motore di circolare alla corretta temperatura di esercizio è soggetto ad usure importanti che riducono il rendimento, affidabilità e longevità di moltissimi chilometri rispetto che ad esempio guida principalmente in autostrada.

In questa fase di avviamento e successivo riscaldamento il motore oltre ad avere un’usura elevata consuma molto più carburante!

Un ottimo additivo antiattrito è fondamentale per combattere questo degrado e migliora notevolmente la lubrificazione nelle partenze a freddo proteggendo il motore grazie ad un film durissimo e scorrevolissimo che rimane operativo sia freddo che a caldo. In questo modo oltre ad ottimizzare le compressioni e la scorrevolezza dei materiali si avrà un rendimento notevolmente maggiore.

Grazie al nitruro di boro esagonale e al disolfuro di tungsteno si riesce a mantenere un altissimo livello di protezione sia nella stagione invernale che estiva, rendendo le situazioni estreme molto meno dannose.

Non a caso i problemi che richiedono un intervento meccanico si presentano all’avviamento sia sotto forma di danni meccanici che elettronici ( che nel 80% dei casi derivano da problemi meccanici dovuti principalmente all’errata manutenzione, prodotti di bassa qualità ed errato utilizzo ) .

Non farti trovare impreparato per quest’inverno ! 

Condividi la tua esperienza !
Comments are closed.
Simple Share ButtonsCondividi la tua esperienza !
Simple Share Buttons